In forma liquida, pastosa oppure in capsule: scopriamo qual è il miglior formato in commercio per assumere l’olio di canapa.

L’olio di canapa è un potente alleato della nostra salute e può essere assunto in diversi formati. Prima di scoprire qual è il migliore, vediamo insieme come viene estratto e quali sono le sue proprietà fondamentali, nonché quali sono i formati attualmente in commercio.

Olio di canapa: come viene estratto?

Innanzitutto occorre chiarire che l’olio di semi di canapa viene estratto dai semi della pianta e, sebbene alcuni produttori facciano uso di solventi, la spremitura dei semi andrebbe fatta a freddo.

Anche se più complicata e meno produttiva in termini quantitativi, la spremitura a freddo viene quindi preferita in quanto consente all’olio di conservare una quantità maggiore delle sue proprietà naturali benefiche.

Proprio come nel caso dell’olio di semi di canapa Savita, l’olio non viene raffinato e risulta di un colore verde scuro, opaco e che mantiene intatte tutte le sue caratteristiche e gli elementi utili all’organismo. Se raffinato, invece, l’olio perde quasi tutto il colore, insieme al suo sapore caratteristico e alle sue proprietà.

Molti produttori, soprattutto esteri, preferiscono estrarre l’olio di semi di canapa mediante utilizzo di solventi perché più economico e proficuo. Inoltre solitamente, una volta imbottigliato o incapsulato, all’olio vengono aggiunti conservanti chimici per impedire che inacidisca.

Questo è un punto molto importante da considerare nella scelta dell’integratore a base di olio di semi di canapa. Preferite sempre oli al 100% naturali, che non contengano altri elementi se non quelli derivati dalla pianta o dal terreno. Ad esempio, Savita non aggiunge conservanti artificiali poiché nell’olio è presente il selenio, un conservante naturale ottimo anche per la salute.

Un altro aspetto fondamentale per un buon olio di semi di canapa è l’assenza di minerali pesanti. La pianta di canapa assorbe infatti molti elementi dal terreno, fra cui appunto metalli dannosi per l’uomo come il mercurio. Per questo motivo è importante, quando si sceglie il prodotto, assicurarsi che sia certificato come privo di tracce di metalli pesanti e che sia garantita l’origine e la coltivazione biologica delle piante.

Proprietà delle capsule di olio di canapa

Proprietà delle capsule di olio di canapa

L’olio di semi di canapa contiene diversi elementi importanti per l’organismo umano, tra cui omega 3 e omega 6 (acidi grassi polinsaturi essenziali), omega 9, vitamine e sali minerali. Ognuno di questi principi è importante per una funzione specifica del nostro corpo e ci aiuta a prevenire patologie e malfunzionamenti. Vediamo insieme quali sono i principali benefici delle perle di olio di semi di canapa:

  • Aiuta a gestire stress e ansia
  • Previene l’invecchiamento cellulare
  • Previene aterosclerosi, infarti e ictus
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Aiuta le articolazioni e accelera la guarigione di lesioni muscolari
  • Possiede un potente antiossidante

Approfondiamo di seguito ogni beneficio.

Aiuta a gestire stress e ansia

L’assunzione di olio di semi di canapa può aiutare a controllare ansia e stress e aiutare a regolare il ciclo di sonno-veglia soprattutto in chi soffre di insonnia.

Previene l’invecchiamento cellulare

Grazie all’ottimo rapporto tra omega 3 e omega 6 di 3:1, l’assunzione di quantità adeguate di olio di semi di canapa ci aiuta ad assumere la quantità giusta di questi due acidi grassi essenziali e a prevenire l’invecchiamento cellulare (compreso quello dell’epidermide).

Olio di canapa in capsule: integratore naturale che previene l'invecchiamento cellulare

Previene aterosclerosi, infarti e ictus

Gli omega 3 e 6 sono responsabili del miglioramento del sistema cardiovascolare e della diminuzione della pressione arteriosa. Evitano coaguli nel sangue prevenendo patologie come l’ictus e l’infarto.

Rinforza il sistema immunitario

Le capsule di olio di semi di canapa sono un ottimo antinfiammatorio e aiutano il sistema immunitario. In più, prevengono patologie legate alle vie respiratorie come raffreddori, tosse e bronchite.

Aiuta le articolazioni e accelera la guarigione di lesioni muscolari

L’olio di semi di canapa è fondamentale anche nella prevenzione delle articolazioni e nella cura dei sintomi di artriti e artrosi. Anche per gli atleti, soprattutto quelli che competono ad alti livelli, è importante integrare la dieta con omega 3, omega 6, omega 9, vitamina E e selenio, che possono ridurre i tempi di guarigione delle lesioni muscolari e prevenirle.

Possiede un potere antiossidante

Il selenio presente nel terreno viene assorbito dalla pianta di canapa ed è un ottimo antiossidante. Ovviamente non tutti i terreni ne sono ricchi, ecco perché Savita ha scelto di coltivare le sue piante nella zona di Piandelmedico, dove ci sono terreni ricchi di selenio. Oltre ad avere una funzione di conservante naturale, questo oligoelemento protegge le membrane cellulari dallo stress ossidativo e ha quindi un effetto protettivo nei confronti delle malattie cardiovascolari.

Olio di canapa per il viso: scopri i benefici per la tua pelle

Perché scegliere le capsule di olio di canapa?

Ora che abbiamo visto i benefici dell’olio di semi di canapa sulla nostra salute, scopriamo quali sono i formati che troviamo in commercio e in base a cosa scegliere il migliore metodo di assunzione.

I prodotti con olio di semi di canapa come ingrediente principale sono venduti in un’ampia varietà di formati:

  • Gocce
  • Pillole
  • Capsule
  • Creme
  • Oli da massaggio
  • Oli da cucina

La principale differenza è la concentrazione di olio di semi di canapa che contiene ogni formato. Viene fornita in percentuale ed esprime la quantità di ingrediente attivo contenuto in cento unità di dissoluzione. Alcuni produttori, invece, scelgono di indicare la concentrazione di olio di semi di canapa in milligrammi.

La concentrazione, in percentuale o milligrammi che sia, determina gli effetti dell’olio di semi di canapa sull’organismo e va quindi dosata attentamente. Se stai iniziando, il consiglio è di partire con una bassa concentrazione e poi aumentare a seconda dei risultati ottenuti, senza mai superare le quantità consigliate sulla confezione (nel caso di Savita le quantità consigliate sono da 2 a 4 perle al giorno).

Rispetto al formato liquido le perle di olio di semi di canapa hanno alcuni vantaggi:

  • Dosaggio controllato: quando si utilizza l’olio sfuso è facile lasciar sfuggire una goccia di troppo oppure riempire leggermente meno o più il dosatore. Con le capsule si ha invece il pieno controllo delle quantità di integratore assunte quotidianamente
  • Lunga conservazione: le capsule di olio di semi di canapa si conservano più a lungo rispetto all’olio sfuso o alle creme che tendono ad aggrumarsi o a cristallizzarsi. Inoltre, grazie a conservanti naturali quali il selenio, le perle Savita rimangono al 100% naturali
  • Quantitativo esatto: ogni perla contiene una concentrazione precisa di olio di semi di canapa, quindi è più semplice gestire la posologia e aumentare o diminuire il dosaggio secondo gli effetti
  • Facilità di utilizzo: rispetto all’olio sfuso o alle creme, le capsule sono facili da trasportare anche in viaggio. In aereo, ad esempio, i liquidi non sono consentiti oltre un certo quantitativo.

Inoltre, le capsule (così come l’olio sfuso) hanno un diverso utilizzo rispetto alle creme e gli oli da massaggio, che contengono più principio attivo ma agiscono solo sulla zona cui vengono applicate.

Come scegliere le migliori capsule di olio di canapa

Ricapitolando, scegliere le migliori perle di olio di semi di canapa vuol dire tenere a mente diversi fattori di primaria importanza.

Scegliere un olio naturale

Come abbiamo detto, quando si sceglie un integratore a base di olio di semi di canapa bisogna accertarsi della sua composizione. Quasi tutti gli oli presenti sul mercato, infatti, sono in realtà “artificiali” perché fabbricati miscelando fra loro varie sostanze naturali e chimiche. L’olio di semi di canapa Savita, invece, è un integratore al 100% naturale.

Non viene filtrato e la pulitura avviene per “posa”: si aspetta che le particelle in sospensione decadano da sole prima di incapsulare l’olio. Questo gli dà la possibilità di non perdere nessun elemento.

Assicurarsi della provenienza delle piante di canapa

Importante è anche conoscere la provenienza e il metodo di coltivazione delle piante di canapa da cui è estratto l’olio. Devono essere coltivate biologicamente e senza fertilizzanti chimici e il suolo su cui crescono deve essere privo di principi nocivi per la salute.

Olio di canapa in capsule: la miglior soluzione

Olio di canapa in capsule: la miglior soluzione

L’olio di semi di canapa viene usato come integratore alimentare e come trattamento per vari disturbi sin dai tempi antichi. Oggi numerosi studi scientifici hanno confermato il suo infinito elenco di proprietà benefiche per il nostro corpo e hanno reso l’olio di semi di canapa uno degli integratori naturali alimentari più venduti.

In questo articolo abbiamo visto qual è il metodo di estrazione migliore e quali sono i formati disponibili sul mercato. Abbiamo inoltre visto quali sono le proprietà fondamentali dell’olio di semi di canapa e perché quello in capsule è il migliore.

Olio di canapa per il viso: idrata senza ostruire i pori